Libreria Indipendente a Torino
TwitterFacebookGoogle Maps
TwitterFacebookGoogle Maps

Storia illustrata di Torino

Storia-illustrata-di-Torino

Giovanni Solinas, Storia illustrata di Torino

Quest’opera fornisce uno sviluppo storico continuo e ricco di fatti, persone, cifre del divenire della città di Torino, dalle sue origini, passando per il suo ruolo di città di confine, cerniera con la Francia, al difficile rapporto con Milano, a quello con le dinastie, prima dei Savoia poi degli Agnelli, fino alla pretesa purezza di un supposto sentimento di torinesità.
Un’opera rigorosa, ma non accademica, dal linguaggio essenziale, e al tempo stesso cordiale; rivolta al lettore comune, ma non per questo superficiale.
Il ricco apparato iconografico svela l’anima più profonda e affascinante di una città ricca di tradizione, arte e cultura: una città elegante, ma non frivola, e che sa essere anche ironica.

Breve storia di Torino

4

Giovanni Solinas, Breve storia di Torino

Una breve storia che ha lo scopo di cogliere in pochi, forti tratti lo spirito della città, di rivisitare il passato alla luce del presente per comprenderne i caratteri originali.
Caratteri che derivano da un percorso lunghissimo attraverso le culture ed i popoli che hanno animato i suoi edifici e le sue strade: i celti, i romani, i longobardi, le dinastie regnanti sono stati i protagonisti che hanno fatto di Torino una grande città ricca di tradizione, arte e cultura.

Cultura

9788833923741_cultura

MARCO AIME, CULTURA, BOLLATI BORINGHIERI € 9.00

Uno degli antropologi più noti nel panorama italiano riesce a comunicarci il volto sfaccettato e ambiguo della parola cultura in poche pagine, con un linguaggio chiaro e appassionato, con rigore metodologico, con una grande apertura mentale e una rara empatia nei confronti dell’altro, unico requisito davvero necessario per evitare di cadere in millantate guerre tra culture.

I prigionieri dei Savoia

barbero-prigionieri-savoia_140x211

Autore: Alessandro Barbero

Editore: Laterza

Prezzo: 18,00 euro

Questa è la storia di ciò che accadde veramente a Fenestrelle, ma anche a Torino, a Napoli, a Milano, a Gaeta e in altri luoghi d’Italia, fra 1860 e 1861, quando l’esercito delle Due Sicilie venne sconfitto in una guerra non dichiarata, i suoi uomini fatti prigionieri o sbandati, e poi trasportati al Nord per essere arruolati contro la loro volontà nell’esercito italiano.